Preghiera 14 maggio 2020

#PrayForHumanity

Anche Loppiano si unisce alla giornata di preghiera promossa per oggi, 14 maggio, dall'Alto Comitato per la Fratellanza Umana

Viviamo oggi la giornata di preghiera, digiuno e solidarietà, promossa dall'Alto Comitato per la Fratellanza Umana e fatta propria anche da Papa Francesco con la piena adesione del Movimento dei Focolari.

Nel chiedere la preghiera in tutto il mondo, il Comitato spiega: “Ognuno, ovunque si trovi e secondo gli insegnamenti della propria religione, fede o comunità, dovrebbe implorare Dio di sollevare questa pandemia da noi e dal mondo intero, per salvarci tutti da questa avversità”. Il loro appello sottolinea anche l’importanza di chiedere a Dio “di ispirare gli scienziati a trovare una cura che possa riportare indietro questa malattia, e di salvare il mondo intero dalle ripercussioni sanitarie, economiche e umane di questa grave pandemia”.

E Papa Francesco, al termine del Regina Coeli del 3 maggio scorso ha proposto: “E poiché la preghiera è un valore universale, ho accolto la proposta dell’Alto Comitato per la Fratellanza Umana affinché il prossimo 14 maggio i credenti di tutte le religioni si uniscano spiritualmente in una giornata di preghiera e digiuno e opere di carità, per implorare Dio di aiutare l’umanità a superare la pandemia di coronavirus. Ricordatevi: il 14 maggio, tutti i credenti insieme, credenti di diverse tradizioni, per pregare, digiunare e fare opere di carità”.

Maria Voce, presidente dei Focolari, ha così annunciato la piena adesione del Movimento alla giornata di preghiera per l’umanità: Con la giornata di preghiera interreligiosa del 14 maggio prossimo l’Alto Comitato per la Fratellanza Umana ci ricorda che l’attuale pandemia ha segnato un punto di non ritorno: ci salviamo solo guardando al bene comune, non al bene dell’uno o dell’altro, non agli interessi di una parte o dell’altra ma al bene di tutti”.

“Siamo una grande famiglia – ha aggiunto ancora Maria Voce – formata da cristiani, fedeli di diverse tradizioni religiose, insieme a persone senza un preciso riferimento di fede. Incoraggio tutti a vivere la giornata di giovedì prossimo 14 maggio in uno spirito di preghiera – secondo le rispettive fedi e tradizioni – di digiuno e di impegno concreto nell’aiuto di chi ci sta accanto, soprattutto i più deboli ed emarginati. Lo realizzeremo a livello locale, come ogni comunità lo riterrà opportuno, sempre in conformità alle disposizioni vigenti, ed in spirito di vera e fattiva fratellanza”.

Nella giornata di oggi si uniscono a noi anche la Comunità Islamica del Vald'Arno nella persona del responsabile della comunità Mohammed; la pastora Silvia Vadi della Chiesa Avventista del Valdarno; e la signora Rita, ebrea di Incisa.

Ci scrive la signora Rita, con un'intensa invocazione di Re Salomone: "Forse è mancata in questo periodo travagliato una preghiera comune di tutti i devoti delle varie religioni: mi domando se il Signore aspettasse proprio questa e poi mi sono chiesta se occorrono queste tristi circostanze per indurci a rompere i muri che delimitano le varie fedi e unirle in uno slancio di fratellanza. La dura realtà ci ha dimostrato che le risorse umane sono insufficienti a sanare l'epidemia in corso: non ci resta che la preghiera e sarà una preghiera accorata; spesso nella Bibbia ci viene riferito di situazioni simili dove solo la preghiera comune risolve il dramma in corso. Mi viene in mente l'invocazione del re Salomone in occasione dell'inaugurazione del Santuario da lui costruito,dice: "Quando scoppierà qualsiasi flagello o epidemia, ogni preghiera, ogni supplìcazione che Ti sarà rivolta da un individuo o dall'intero tuo popolo Israele allorché ciascuno avrà riconosciuto la sua piaga e il suo dolore e stenderà le sue mani verso questa casa, Tu esaudiscilo dal Cielo, dal luogo della Tua dimora e perdona." 2 Cronache 6,28"

E la preghiera scritta appositamente da Mohammed, responsabile della Comunità Islamica del Vald'Arno:
In nome di Allah il misericordioso il compassionevole.
In questo momento difficile chiediamo a te o... Allah di guidarci sulla retta via _Chiediamo a te o nostro signore  di fare scendere la tua misericordia su tutta l'umanità _ nostro signore perdona i nostri peccati perché tu sei il clemente _fai sì che tutte le persone che stanno soffrendo trovino la pace nella tua vicinanza _ aiutaci nella nostra quotidianità, se noi ci dimentichiamo di te tu non ti dimenticare di noi.
_ o Allah Adamo é il nostro padre Eva é la nostra madre ma noi ci siamo dimenticati di essere fratelli, fai che tutti noi possiamo coltivare dentro ai nostri cuori l'amore per i nostri fratelli sopra ogni terra e sotto ogni celo.
_fai sì che noi possiamo tornare ad essere uniti e solidari tra di noi amarci e sostenerci in ogni momento _fai sì che noi possiamo adorare solo te e guidaci sulla strada di tutti i tuoi messaggeri _fai sì che la tua pace posso sorgere su tutta l'umanità _amin